• Inglese
  • Italiano

La cimice dei letti

La cimice da letto in Italia e nel mondo si sta diffondendo ad un ritmo allarmante e la sua espansione continua seguendo lo schema di un’epidemia.  Si possono trovare ovunque nei migliori negozi, ristoranti, centri fitness e alberghi e nella tua casa perché la loro presenza non è collegata ad una scarsa igiene.

Le cimici sono parassiti ematofagi (si nutrono di sangue) sono con noi da sempre, ma se prima si accontentavano di topi o pipistrelli, per quasi 4000 anni sono state fedeli compagne di letto degli uomini. Poi qualcosa è cambiato. Dal 1945 in poi è esploso il DDT, uno degli insetticidi più potenti mai creati. Dopo aver spruzzato DDT dappertutto le cimici sono state ridimensionate, e per quasi 60 anni sono sparite dalla circolazione; poi con il bando del DDT dal mercato, per la sua elevata tossicità, abbiamo assistito ad una progressiva ed inesorabile risalita.


Se le conosci le previeni

Le cimici da letto potrebbero passare inosservate, per via delle piccole dimensioni e di una vita passata al riparo dai nostri sguardi.

Da neonate (neanidi) sono minuscole misurano all’incirca 1mm sono bianche, trasparenti e difficili da vedere. Man mano che crescono hanno una forma piatta, ovale ed assumono un colore ambra sempre più scuro tendente al ruggine da adulte raggiungendo fino a 7mm.

Formidabili autostoppiste, si nascondono dentro le cose facendosi trasportare e percorrendo anche lunghe distanze.

Non le scorgerai facilmente per via delle loro piccole dimensioni ma anche perché restano nascoste dentro i nidi, al riparo dalla luce diretta 

Questi parassiti vanno cercati in punti particolari ed il letto è il luogo di predilezione perché viene attratta dal calore e dall’odore della nostra pelle.

Solo quando sono in soprannumero migrano verso un’altra destinazione riproducendosi e dando vita ad una nuova infestazione.

Segui gli indizi

Le cimici da letto lasciano delle tracce inconfondibili che certificano la loro presenza.


1. Macchie delle feci
Dopo aver pasteggiato a sangue potrebbero espellere le feci sulla pelle, ma anche sulle lenzuola o su altri complementi di arredo del letto. Le feci servono come guida per i parassiti per orientarsi verso la loro preda. Dal colore degli escrementi si può capire se la macchia è recente perché le feci scoloriscono con il tempo.


2. Le Esuvie
Gli insetti giovani crescono rapidamente ed aumentando di dimensioni cambiano il loro rivestimento perché divenuto troppo stretto.

Il rivestimento di colore giallo chiamato esuvia viene lasciato in giro e spesso quando in un nido ci sono numerose cimici le esuvie si ammassano. I vari stadi di crescita dell’insetto sono riconoscibili dalle dimensioni dell’esuvia trovata


3. Bolle rosse sul corpo
I pomfi ritrovati sulla pelle al risveglio potrebbero far pensare alle punture delle cimici dei letti ma spesso possono essere  simili a quelle prodotte dalle punture di altri insetti, 

Generalmente la puntura, o morso, è caratterizzata da un piccolo ponfo in rilievo, tondo, pruriginoso e arrossato che nei soggetti più sensibili da luogo a vere eruzioni cutanee. La cimice non punge solo una volta, ma fa una serie di punture, solitamente in linea retta. Se trovi più punture localizzate nelle mani polsi, braccia e viso, esiste la probabilità che tu sia stato punto da più cimici.

4. Macchie di sangue sul lenzuolo
Anche una macchia di sangue rinvenuta al mattino sul lenzuolo può far pensare alle cimici dei letti anche perché dopo il pasto la cimice è un po’ più goffa. Le cimici ingeriscono quantità di sangue fino a 6 volte il loro peso ed è per questo che spesso potresti trovare dei segni esagerati

La diagnosi precoce è il modo migliore per impedire alle cimici da letto di diffondersi maggiormente.

Dog Bed Bugs offre un servizio di ispezione cinofila professionale, rapido e certificato.

© 2020 by DogBedBugs | Via Tucidide, 56, 20134 Milano MI | PIVA: 123456789 | Privacy Cookie Policy